Castelfidardo

Procura generale,più confische che costi

Procura generale di Ancona 'autosufficiente' dal punto di vista dei costi di gestione dell'attività giudiziaria. Il dato emerge dal primo Bilancio sociale dell'ufficio redatto con l'ausilio dell'Ordine dei Commercialisti e illustrato ad Ancona dal procuratore generale Sergio Sottani: quest'anno, anche grazie a una fruttuosa collaborazione con il Comando regionale della Guardia di Finanza, sono state eseguite confische per un valore di 1,3 milioni di euro a fronte di costi sostenuti dall'ufficio nel 2017 per 1,25 milioni di euro. "Il Bilancio sociale vuole rendere conto alla collettività del costo dell'attività giudiziaria in un'ottica di trasparenza - ha detto Sottani -. L'ufficio giudiziario non ha una logica di 'pareggio', occorre vedere l'utilità delle prestazioni fornite". Tra i costi del 2017 ci sono quelli lordi per i magistrati (554mila euro), il personale amministrativo (514mila euro) e la struttura (181mila euro). Calano a 1.759 euro, grazie all'informatizzazione, le spese postali.

ARTICOLI CORRELATI

Altre notizie